NORMATIVA

Legge 24 Dicembre 2003, n°363 L 363_2003

Legge Regionale 26 Gennaio 2009, n°2 Legge regionale 26 gennaio 2009, n. 2.

Il Decalogo dello sciatore :

  1. Rispetto per gli altri:
    Ogni sciatore deve comportarsi in modo da non mettere in pericolo le altre persone o provocare danni
  2. Padronanza della velocità e del comportamento:
    Ogni sciatore deve tenere una velocità e un comportamento adeguati alle proprie capacità e alle condizioni generali del tempo e della pista
  3. Scelta della direzione:
    Lo sciatore a monte, per la posizione dominante, ha la possibilità di scelta del percorso. E’ suo dovere, quindi, tenere una traiettoria che eviti il pericolo di collisione con lo sciatore a valle
  4. Sorpasso:
    Il sorpasso può essere effettuato tanto a monte quanto a valle, sulla destra o sulla sinistra, ma sempre a una distanza tale da consentire le evoluzioni dello sciatore sorpassato.
  5. Attraversamento e incrocio:
    Lo sciatore che si immette su una pista o attraversa un terreno di esercitazione deve assicurarsi, mediante controllo visivo a monte e a valle, di poterlo fare senza pericolo per sé e per gli altri. Lo stesso comportamento deve essere tenuto dopo ogni sosta
  6. Sosta:
    Lo sciatore deve evitare di fermarsi, se non in caso di assoluta necessità. Questa regola vale in particolare nei passaggi obbligati o senza visibilità. In caso di caduta lo sciatore deve sgomberare la pista al più presto
  7. Salita:
    Lo sciatore che risale la pista deve procedere soltanto ai bordi di essa ed è tenuto a discostarsene in casi di cattiva visibilità. Chi scende dalla pista a piedi deve tenere lo stesso comportamento
  8. Rispetto alla segnaletica:
    Tutti gli sciatori debbono rispettare la segnaletica delle piste
  9. In caso di incidente:
    Chiunque deve prestare soccorso in caso di incidente
  10. Identificazione:
    Chiunque sia coinvolto in un incidente o ne sia testimone è tenuto a fornire le proprie generalità